Programma di prevenzione intorno ai temi tabacco–alcol–canapa e media digitali per le scuole di livello secondario I.

Concorso per le scuole di livello secondario I

Il Freelance Contest si tiene a scadenza triennale. Attualmente – nell'anno scolastico 2019/20 – un concorso è in atto. Gruppi formati da allieve e allievi delle scuole di livello secondario I creano dei manifesti e li inoltrano agli organizzatori del concorso. Una giuria di esperti, di cui fanno parte anche dei giovani, seleziona le opere migliori per area tematica. I team vincitori sono invitati a presentare i loro progetti presso studi grafici, agenzie pubblicitarie o classi di grafici in formazione. Questi ultimi avranno il compito di sviluppare ulteriormente i manifesti e dare loro una forma grafica accattivante. I sei temi del concorso 2019/2020 sono:

> tabacco

> alcol

> canapa

> cyber-mobbing

> videogiochi

Concorso interno

Quando non viene proposto «ufficialmente» è possibile e opportuno lanciare un concorso che coinvolga la propria classe o l'intera scuola, facendo capo alle unità didattiche proposte da Freelance, nominando una giuria ed organizzando un'esposizione dei manifesti. Freelance premia e sviluppa le idee dei team soltanto nell'ambito dei concorsi ufficiali proposti a scadenza triennale.

Impiego delle unità didattiche

Prima di ideare messaggi di prevenzione, che uniscono immagini e testi e che seguono le indicazioni delle unità didattiche sul concorso, consigliamo di trattare in maniera approfondita le tematiche «Media digitali» o «Tabacco-alcol-canapa» usando i moduli didattici proposti da Freelance. In questo modo le scolare e gli scolari hanno la possibilità di conoscere a fondo un argomento specifico e di creare efficaci messaggi visivi e verbali. Non ha molto senso ideare un manifesto senza essersi occupati in maniera approfondita della tematica. Si corre altrimenti il rischio di sviluppare idee piuttosto «banali», per lo più orientate ai problemi, che hanno poche chance di essere ulteriormente sviluppate dai professionisti del settore grafico.

Sviluppare messaggi orientati alle soluzioni anziché ai problemi

I giovani tendono a sviluppare la loro idea drammatizzandola, rappresentando il problema in modo tale che susciti forti emozioni.
Il problema viene individuato in fretta – ma poi che succede? È un interrogativo a cui bisogna rispondere. Inoltre si devono illustrare aspetti legati alla prevenzione. Svolgendo le schede didattiche relative al concorso, le scolare e gli scolari imparano a sviluppare messaggi orientati alle soluzioni.


 

Idee e realizzazione

Si cercano idee che combinano immagini e testi. Le proposte possono essere realizzate anche a mano libera. Il concorso non pone l'accento sulla forma, bensì sull'idea e sul messaggio veicolato dall'immagine e dal testo. Lo sviluppo ulteriore dei manifesti spetta alle grafiche e ai grafici in formazione.

Risorse didattiche

L'insegnante ha a disposizione i seguenti moduli didattici che può impiegare a suo piacimento:

A. Base per la pianificazione per gli insegnanti

B. Dossier di lavoro per gli allievi

C. Struttura e impatto di un manifesto, contenuto

D. Struttura e impatto di un manifesto, forma

E. Criteri qualitativi di un manifesto

F. Esempi concreti

Queste risorse didattiche possono essere impiegate a seconda del tempo a disposizione e delle preconoscenze della classe.

Scopo del concorso

L'ideazione di un manifesto, che unisce immagini e testi, favorisce il consolidamento delle competenze sul lungo periodo. Le scolare e gli scolari approfondiscono le loro conoscenze su una tematica e sviluppano messaggi per il gruppo dei pari (comunicazione tra pari).

Ulteriori vantaggi

Oltre ad occuparsi delle tematiche «Media digitali» o «Tabacco-alcol-canapa», le scolare e gli scolari imparano a ideare e creare messaggi efficaci dal punto di vista comunicativo. In questo modo acquisiscono una competenza di base che permette loro di decifrare i messaggi pubblicitari, di osservarli e valutarli in maniera più consapevole.

Utilizzo dei manifesti

I manifesti premiati serviranno per le campagne di prevenzione, ad esempio per l'affissione di manifesti in aree pubbliche, oppure saranno stampati su set di carte, volantini, roll-up, agende scolastiche ecc.

 

Premi

Tutte le squadre partecipanti ricevono un piccolo omaggio che cambia di volta in volta. Il premio principale per i vincitori consiste nello sviluppo della loro idea da parte di grafici professionisti, nella stampa del manifesto in grande formato e nella sua diffusione, p. es. nei cinema prima della proiezione dei film ecc. Inoltre, tutte le squadre vincitrici vengono ulteriormente premiate nell'ambito del «Freelance-Award».


 

Indicazioni e sviluppo di idee

Le unità didattiche possono essere impiegate a seconda del tempo a disposizione e delle preconoscenze della classe. Ulteriori informazioni nella documentazione:

Per spiegare il concorso alle scolare e agli scolari e per incoraggiarli a sviluppare idee puoi mostrare loro questa presentazione PowerPoint:

Per lo sviluppo di idee sono disponibili le seguenti linee guida e indicazioni per la creazione di manifesti:

Linee guida per lo sviluppo di idee


Linee guida per la realizzazione di fotografie


Linee guida per la realizzazione di illustrazioni

Prossimo concorso e invio delle idee

Il Freelance Contest si svolge a scadenza triennale. Il prossimo è proposto nell'anno scolastico 2022/23.

Ulteriori moduli didattici

Suggerimenti per creare messaggi

Come viene percepito il mio messaggio? Come faccio a trasmetterlo? La lingua offre tante possibilità. 12 mezzi stilistici per formulare accattivanti messaggi verbali.

Suggerimenti per slogan e titoli

Moduli introduttivi

L'impiego di queste risorse didattiche è facoltativo. Queste permettono di capire come è strutturato un manifesto da un punto di vista formale e dei contenuti e quali sono i criteri principali per la sua valutazione.

Quarto «Freelance-award» 2016/2017

136 gruppi di allieve e allievi di scuola di livello secondario I, provenienti da sei cantoni e dal Principato del Liechtenstein, hanno partecipato al Freelance Contest 2016/2017. Grafiche e grafici in formazione hanno ulteriormente sviluppato undici idee dal punto di vista del contenuto e della forma e hanno creato manifesti e diapositive animate da proiettare nei cinema. Durante questo processo creativo sono nati suggestivi e riusciti messaggi di prevenzione relativi alle tematiche cyber-mobbing, sexting, cyber-grooming, videogiochi, social media, giochi d'azzardo online e smartphone. I manifesti sono stati premiati mercoledì, 22 marzo 2017, a San Gallo.

Primo «Freelance-award» 2008/09

Mercoledì, 13 maggio 2009, sono stati premiati i primi manifesti nella categoria «Tabacco, alcol e canapa».

Terzo «Freelance-award» 2013/14

Quasi 150 gruppi di allieve e allievi di scuola di livello secondario I, provenienti da sei cantoni e dal Principato del Liechtenstein, hanno partecipato al «Feelance-Award» 2013-2014. Le scolare e gli scolari hanno proposto idee riguardanti le tematiche «Tabacco-alcol-canapa» e «Nuovi media». Dieci idee sono state ulteriormente sviluppate da grafiche e grafici in formazione e il 30 aprile 2014 sono state premiate a San Gallo.

 

Concorso nel canton Zugo 2011/12

Nell'anno scolastico 2011/12, il canton Zugo ha organizzato un proprio concorso di manifesti. I partecipanti hanno proposto riuscitissimi messaggi di prevenzione. Sono state sviluppate due idee per ciascuna delle categorie «Tabacco», «Alcol» e «Canapa» (vedi galleria di immagini).


 

Secondo «Freelance-award» 2010/11

Tre idee di ogni categoria, scelte tra le 76 proposte inoltrate, sono state sviluppate e elaborate ulteriormente da grafiche e grafici in formazione. Il risultato finale è stato stampato nel classico formato dei manifesti. L'11 maggio 2011 si è svolta la premiazione finale.
Folgende Teams wurden ausgezeichnet:

Kategorie Realisierte Arbeiten